salta la barra

 
Museo di Fisica "F. Cicognini - G. Rodari"  Metereologia  Nefoscopio di Cecchi
indietro
Metereologia

Nefoscopio di Cecchi


Costruttore: ignoto
Datazione: 1900 circa
Dimensioni : Ø =20 cm. ; l = 45 cm.

La direzione e la velocitā apparente delle nubi si osservano con il nefoscopio di cui un modello, utilizzato nelle stazioni meteorologiche italiane della seconda metā dell'Ottocento, č dovuto al padre scolopio Filippo Cecchi*. Esso č costituito da un disco massiccio di metallo, del diametro di circa 20 cm, sull'orlo del quale č incisa la rosa dei venti, sostenuto da tre viti calanti. Sul disco č posto uno specchio piano circolare, girevole contro l'orlo graduato, sul quale sono tracciate due linee perpendicolari, una per tutto il diametro, l'altra per un piccolo tratto centrale; Ad utia colonnetta metallica laterale č imperniata, tramite una ghiera, un'asta sottile di legno la cui orientazione rispetto alla verticale pnč leggersi su un piccolo arco graduato, la direzione e la velocitā apparente delle nubi si individuano osservando per riflessione nello specchio una direzione fissa lontana e, riferendosi a quest'ultima, misurando con un contasecondi le posizioni occupate successivamente alle nubi che si riflettono nello specchio.

*Cecchi, Filippo (Ponte Buggianese Pistoia 1822- Firenze 1887), fisico, direttore dell'Osservatorio Ximeniano di Firenze. Diede inizio ad importanti studi di sismologia progettando raffinati ed innovativi strumenti di misura.



inizio pagina | indietro